TORNA ALLA HOME        A PROPOSITO DI NOI        CONTATTATECI        LINKS


   
 

H Y P E R

M A R T H A

NIGHT CHANT

Martha Graham

OriginI

CoreograFie

MusicHE

ScenograFie

CostumI

LUCI

RIFERIMENTI MITOLOGICI

RIFERIMENTI LETTERARI

DANZATORI

ALTRI LEGAMI

TESI ED APPROFONDIMENTI

I GIORNALI NE PARLANO

Disco-Video BibliograFIA

CURIOSITA'

SPETTACOLI DELLA GRAHAM COMPANY

CORSI DI TECNICA GRAHAM

I DISCENDENTI DI MARTHA

 

 

Prima Rappresentazione:

13 ottobre 1988, City Center, New York

 

Danzatori: Martha Graham Dance Company

 

Musica: R. Carlos Nakai

Scenografia: Isamu Noguchi

Costumi: Martha Graham e Halston

Luci: David Finley

 

 

Il titolo della coreografia fu tratto da un rituale Navajo (Yabechi).

Torna in Night Chant l'idea del rito, reso dai passaggi corali dei danzatori e da una figura femminile centrale, che apre e chiude la coreografia con un grande tamburello bianco. La cui forma, rotonda, si staglia nel buio retrostante come una luna piena.

L'ispirazione ai Nativi d'America fu sottolineata dall'impiego della musica di R. Carlos Nakai, di origini Navajo-Ute. La scenografia  fu nuovamente affidata ad Isamu Noguchi, i costumi ad Halston.

 

 

Copyright 2000-2005 Elena Albano. Tutti i diritti riservati.

 

TORNA ALLA HOME        A PROPOSITO DI NOI        CONTATTATECI        LINKS